• settembre

    8

    2017
Caffè, le capsule diventano ecologiche

Caffè, le capsule diventano ecologiche

Negli ultimi anni l’attenzione al bio coinvolge sempre più settori e quello del caffè non è da meno. In particolare, molte aziende stanno provando a sostituire le tradizionali capsule, con quelle meno compostabili.
Le capsule monodose hanno rivoluzionato le nostre abitudini, già a partire dalla fine degli anni Ottanta, quando iniziarono ad apparire sul mercato. Nel 2013 le vendite di macchine a capsula hanno superato quelle per il caffè filtrato.

Le capsule però sono difficili da riciclare, perché sono fatte con strati di materiali diversi e difficilmente separabili. Hanno un forte impatto ambientale. Per esempio ad Amburgo sono state vietate, perché ritenute troppo inquinanti. E da parte delle maggiori aziende del settore è partita una gara per produrne di riciclabili.
Pensare che solo nel nostro paese i rifiuti generati dalle capsule tradizionali, raggiungono le 12 mila tonnellate. Davvero tanto! C’è un progetto europeo ancora in fase di lavorazione, condotto da un team italiano, chiamato Life Pla4cofee, che mira a produrre entro il 2018 un prototipo di capsula compostabile realizzato con un nuovo tipo plastica biodegradabile, ottenuta da sostanze vegetali.

In attesa di una soluzione che sia unica e conveniente per tutti, ad oggi in commercio ci sono già alcuni tipi di capsule biodegradabili e compostabili, che potrebbero iniziare ad ovviare ad un problema progressivamente in crescita.

La “nostra” Lavazza ha proposto nel 2015 un tipo di capsula compostabile, disponibile solo per la vendita online per ora allo stesso prezzo della nota miscela “A Modo Mio”. Nel giro di poco tempo, raggiungerà sicuramente anche la grande distribuzione. La capsula è in materiale biodegradabile e una volta trattata nei siti di compostaggio, si degrada fino a diventare compost in 75 giorni.
Dal 2008 la Lavazza ha poi collaborato col Politecnico di Torino, con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e Novamont per studiare come riciclare non solo la capsula, ma anche i residui al suo interno. Segno che la tecnologia e i nuovi materiali possono continuare a mantenere un alto livello dei prodotti e insieme far del bene all’ambiente.

Simfed srl © 2016 PIVA 01104390883
Privacy Policy | Cookie Policy
Powered by Wikiweb Agency